Giuria Cortometraggi

TSN XV Edizione 2022

Paola Tassone

Direttore Artistico Cortometraggi

La Dott.ssa Paola Tassone - Laureata in Scienze biologiche e dottore di ricerca, oltre che in Italia, ha lavorato in Svizzera e in Belgio come ricercatrice e consulente R&S, redigendo articoli scientifici pubblicati su riviste straniere di rilievo. Autrice, scrittrice ed esperta di cinema sociale, Dir. Art. del Festival Internazionale del Film Corto Tulipani di Seta Nera (FTSN) -  si dedica dal 2007 alla promozione del cinema sociale. Dal 2005 è membro del direttivo, oggi vice presidente, dell’Associazione di promozione sociale, “L’Università Cerca Lavoro” che ha l’obbiettivo di promuovere un dialogo costante tra gli studenti e la società civile, di realizzare e promuovere attività culturali finalizzate alla conoscenza ed alla valorizzazione del capitale umano;,del patrimonio artistico e dei diritti umani, curandone le attività didattiche sul territorio rivolte a diverse categorie di utenti: specialisti del settore, giovani, scuole e tutti coloro che siano mossi dall’amore verso la valorizzazione delle diversità e il supporto ai più fragili, attraverso lo strumento cinema.

Nel 2007 fonda il Festival Internazionale del Film Corto “Tulipani di Seta Nera”, media partner Rai Cinema e Rai per il Sociale e come partner culturali ASViS, ENS e ANMIL.  Nel 2019 è autrice della trasmissione televisiva “Il gran gala dei Tulipani” sul palinsesto Rai Uno in seconda serata, l’edizione 2020 in streaming su Rai Play. Nel 2010 ha ideato e, da allora cura, il Premio Collaterale di Cinema Sociale “Sorriso Diverso” alla Festa del Cinema di Roma (attualmente Giornata della Critica Sociale), e dal 2012 il Premio Collaterale di critica sociale "Sorriso Diverso” alla Mostra del Cinema di Venezia. E’ autrice di differenti campagne pubblicitarie sociali per promuovere l’integrazione, l’abbattimento dei pregiudizi e la valorizzazione di genere. E’ impegnata nell’ambito della formazione dei giovani a carattere multiculturale e interdisciplinare per il laboratorio di cinema e le attività di Tirocinio per l’apprendimento di “Organizzazione e produzione di grandi eventi” con differenti scuole superiori; collabora per il laboratorio di Cinema e Diritti Umani nelle scuole con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università Roma Tre. È autrice di articoli inerenti le problematiche sociali. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti per il suo impegno nella valorizzazione cinematografica sociale e per il festival TSN, tra cui il Premio Internazionale D’Angiò “Uomini e Popoli tra Cultura e Storia” (XII ed. 2017), il Premio “Donna Impresa International Award” (2017), il Premio “Le Ragioni della Nuova Politica” (XII ed. 2014) e la Medaglia al merito sociale riconosciuta dalla Presidenza della Repubblica, dalla Camera dei Deputati e Santa Sede (XI ed. 2012) al Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca”.

Catena Fiorello

Presidente di Giuria

Sono nata a Catania, la notte di San Lorenzo. Maturità classica, studi in giurisprudenza, Pubblico il mio primo saggio nel 2003 dopo varie esperienze come autrice televisiva. Esordisco con “Nati senza Camicia”, una raccolta di interviste a grandi personaggi. Il libro ispira l’omonimo programma su Rai3, ideato e condotto da me, in cui intervisto Pavarotti, Dario Fo, Giorgio Faletti e molti altri. Nel 2006 guido il programma “Blog reazioni a Catena” su Rai 2, mentre nel 2009 debutto nella sit-com “L’Isola del gusto” su Sky. Nel settembre 2006 pubblico il mio primo romanzo, “Picciridda”, ambientato nella Sicilia anni Sessanta. Uscirà anche una versione aggiornata nel 2017 e un film, con la sceneggiatura scritta da me, U.Chiti e P.Licata. Il romanzo vince: Premio letterario internazionale Nino Martoglio, Premio Elsa Morante, Premio Charlot miglior libro. Il film invece vince migliore sceneggiatura al Taormina Film Festival,  in corso al David di Donatello 2021 e altri premi. Altre mie pubblicazioni sono: “Casca il mondo casca la terra”, “Dacci oggi il nostro pane quotidiano” “Un padre è un padre”, “L’Amore a due passi”, “Tutte le volte che ho pianto” e “Amuri”, in vetta alle classifiche dei libri più venduti in Italia e vincitore di diversi premi letterari. Nel 2020 esce “Cinque donne e un arancino”, primo libro della saga “Le Signore di Monte Pepe”. Ho scritto anche due libri per bambini e ragazzi: una favola di Natale dal titolo “Un amore tra le stelle” e “Piccione Picciò”, adottato da molte scuole italiane.

Fulvio Firrito - Vice Presidente

Rai Cinema

Siciliano, nato a Ragusa, si laurea presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Catania ottenendo la pubblicazione della tesi in Sociologia della Comunicazione sulla costruzione della realtà tramite i mezzi di comunicazione di massa. Frequenta a Siena i corsi dell’International Radio Summer School del prof. Menduni e nello stesso periodo collabora come giornalista, per un’emittente locale, e come recensore cinematografico. Si specializza presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Catania con una tesi in Sociologia della Comunicazione da cui viene tratta una pubblicazione sulle strategie dei broadcaster con l’avvento del digitale e del satellitare in Italia. Si trasferisce a Milano dove studia Strategia Aziendale in SDA Bocconi. Inizia a lavorare in consulenza occupandosi di marketing e strategia a Milano per BMW e Johnson & Johnson Medical, a Londra per Nuance. A Rai Cinema dal 2010, lavora nello staff dell’Amministratore Delegato. Dal 2014 lavora nella struttura di produzione di Rai Cinema valutando i nuovi progetti e monitorando le fasi di realizzazione dei film. Dal 2021 è responsabile della produzione dei “Cortometraggi per il sociale”.

Eleonora Ivone

Regista

Ha iniziato come modella sfilando per maison come Valentino, Jean Paul Gautier e Mariella Burani. Si è formata come attrice presso diverse scuole di recitazione, tra queste Metodo Stanislavkji, Metodo Actor’s Studio, Scuola di Recitazione di New York, diretta da Beatrice Bracco. È stata testimonial di molti spot pubblicitari tra cui Algida, Martini Dry, Limoncé, Barilla Italia, Pierre Cardin, Costa Crociere, TIM Vision. Come attrice compare come protagonista/co-protagonista in: Uomini senza donne; Laura non c'è; Il fratello minore; No religion; Ti voglio tanto bene; Non aver Paura; Maldamore , Ostaggi. Ha interpretato diversi ruoli da protagonista/coprotagonista/conduttrice in programmi televisivi, fiction, docu-film su Rai1, Rai2, Canale5. Tra questi Madri; Turbo; L’ultimo rigore; Un anno a primavera; Un amore di strega; Un pugno, un bacio;  Distretto di polizia; NeroWolf; Don Matteo; Il futurismo; La Cura, con cui vincce premio miglior attrice Top Indie Film Awards e Festival dei Castelli Romani. Debutta alla regia con “Ostaggi” (con Tognazzi, Incontrada, Pannofino) con cui vince: Miglior esordio alla regia premio Anna Magnani; menzione speciale Sorriso Diverso Festival dei Tulipani di Seta Nera, Miglior Opera Prima al festival di Benevento, Premio Regia Prato film Festival, Premio Duna d’Oro per Sceneggiatura e Regia al Sabaudia Studios 2021. Nel 2018 realizza “Apri le labbra”, cortometraggio sul tema dell’abuso infantile, presentato al Festival di Venezia, in corsa ai David di Donatello 2019, premio della critica al Reggio Calabria Film Festival, Premio alla migliore opera prima Terra di Siena, Migliore sceneggiatura Festival dei Tulipani di Seta Nera Roma.

Daniele Ciprì

Regista

Daniele Ciprì è un regista, sceneggiatore e direttore della fotografia. Vanta un gran numero di riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale. Come direttore della fotografia ha lavorato a più di 30 film per il grande e piccolo schermo, tra i quali: “Tano da morire” con cui vince il Ciak d’oro come miglior fotografia; “Vincere” diretto da Marco Bellocchio, che nel 2009 vince un Nastro d’argento, un David di Donatello e premio per la fotografia al Chicago International Film Festival; “Fai bei sogni” del 2016, interpretato da Valerio Mastrandrea; “Il primo Re”, con cui ha vinto il David di Donatello al Miglior Autore della Fotografia nel 2020. Nel 2021 ha vinto il Nastro d’oro come miglior fotografia per il “Il cattivo poeta”. Da regista si è dedicato a portare in scena la situazione della Sicilia, in particolare di Palermo, attraverso “Cinico TV” (1992) e “Totò che visse due volte” (1998).  Ha collaborato a lungo con Franco Maresco, con il quale ha diretto diversi film e cortometraggi fino al 2008, tra cui”Lo zio di Brooklin”. Nel 2012 ha diretto "È stato il figlio", che vince il contributo tecnico per la fotografia alla 69° Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2014 realizza "La buca" con Rocco Papaleo e Sergio Castellitto. È inoltre docente di regia presso l'Accademia di Cinema e Televisione Griffith di Roma.

Teresa Razzauti

Casting director

Casting director di fama internazionale, si divide tra Londra e Roma e firma ormai da diversi anni progetti italiani ed esteri, tra i quali Diabolik di Manetti, House of Gucci e le serie: I Medici, I Borgia, Domina, Blood and Treasure Per Master of None ha ottenuto la candidatura agli Emmy Award nel 2017), Condor e Quantico.  In questo momento si sta occupando del nuovo film di Gabriele Mainetti, prodotto da Wildeside per Amazon.

Laura Bortolozzi

Rai Gold

Nasce a Roma e dopo il conseguimento del diploma di maturità magistrale frequenta l’Università di Roma “La Sapienza”, conseguendo una laurea in Sociologia, con indirizzo in “Comunicazione e Mass Media”. Da luglio 1994 a febbraio 1997, con la qualifica di Assistente ai Programmi per la testata Televideo RAI, settore “Sottotitoli Preregistrati”, è stata addetta all’elaborazione di testi e all’approvazione editoriale dei sottotitoli ai fini della messa in onda; nello stesso ambito si è anche occupata del palinsesto dei programmi da sottotitolare con relativa scelta editoriale. Ha inoltre curato i rapporti con le associazioni dei non udenti e le ditte appaltatrici. Dal febbraio 1998, lavora presso Raiuno, con la qualifica di Funzionario e Programmista Regista, nel settore “Programmazione Cinema e Fiction”. In tale ambito ha la responsabilità di programmare, acquistare e coordinare lo spazio cinema/telefilm della prima rete. A partire dal 2001 riveste anche il ruolo di buyer presso Raiuno. Ricoprendo tale incarico, segue il Film Festival di Cannes, il Film Festival di Locarno,
il Film Festival di Berlino, i German Screening, MIP di Cannes, MIP di Londra FOX, showcase della TV France, BBC Screening e i L.A. screening (Los Angeles). Nel ruolo di produttore esecutivo ha realizzato un programma (a oggi in onda) dedicato ai prodotti di acquisto distribuiti dalla Rete Uno, “Firmato RaiUno”. Da ottobre 2017 lavora nella sezione di scouting prodotti d’acquisto presso Rai Gold.

Vince Tempera

Direttore d' orchestra

Musicista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra italiano. Già nel 1966 suona con il suo gruppo La Nuova Era in giro per l’Italia. Tastierista nel complesso The Pleasure Machine nel 1970 si occupa degli arrangiamenti dell’album “Terra in Bocca” de I Giganti e di “L’isola non trovata” di Francesco Guccini. Partecipa all’incisione del brano “Luci ah!” nell’album “Il mio canto libero” di Lucio Battisti. Nel 1974 forma con i chitarristi Mario Lavezzi e Alberto Radius, con il bassista Bob Callero e il batterista Gianni Dall’Aglio il supergruppo “Il Volo”, con cui pubblica i due LP “Il Volo” (1974) e “Essere o non essere? Essere!Essere!Essere!” (1975), per la Numero Uno di Lucio Battisti. Collabora alla realizzazione dell’album “La casa del lago dei Saint Just” di Jenny Sorrenti e arrangia la canzone di Mina “Caravel”. Nella seconda metà degli anni settanta collabora agli arrangiamenti di diversi dischi di Loredana Berté e Mario Lavezzi. Autore di diverse sigle di cartonanimati passa alla storia nel 1978 con la sigla di “Ufo Robot Goldrake”. Da diversi anni collabora con FrancescoGuccini e si esibisce anche in concerti modern-jazz. Quentin Tarantino ha scelto delle sue musiche per la colonnasonora del film “Kill Bill vol.1.”. Vince Sanremo nel 2016 con Francesco Gabbani (con la canzone “Amen”) e negli ultimi anni compone le colonne sonore di diverse Fiction Rai: Raccontami1 e 2, Nebbie e delitti ed altre ancora.