News & Comunicati Stampa

Previous Next

Comunicato Stampa, i protagonisti della prima giornata del Festival

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

COMUNICATO TSN 3 MAGGIO

“Tulipani di seta nera”, Loretta e Daniela Goggi, Mauro Coruzzi, Pierdavide Carone,

Dear Jack e Grazia Di Michele protagonisti della prima giornata del Festival

 

Personaggi di spicco dello spettacolo italiano, membri della giuria di varietà e la partecipazione di un numeroso pubblico hanno caratterizzato la prima giornata della dodicesima edizione del Festival Internazionale di Film Corto “Tulipani di Seta Nera”, nato su idea di Paola Tassone e organizzato grazie a Diego Righini, presidente TSN, e all’Associazione Studentesca Universitaria “L’Università Cerca Lavoro”, con presidente Ilaria Battistelli.
La conduttrice Metis Di Meo ha aperto il festival con Paola Tassone e Diego Righini, presentando i membri della giuria tecnica: il presidente Caterina D’Amico (esperto di cinema), il vice presidente Carlo Brancaleoni (Rai Cinema), Laura Bortolozzi (Rai Gold), Mimmo Calopresti (regista), Valeria Milillo (attrice), Nino Celeste (direttore alla fotografia), Vince Tempera (direttore d’orchestra); allo stesso modo sono stati introdotti i membri della giuria di varietà: il presidente Janet De Nardis (giornalista, conduttrice televisiva e direttore del Digital Media Fest), il vice presidente vicario Catello Masullo ( presidente del Cinecircolo romano) e i vice presidenti Paola Dei ( psicologa dell’arte), Franco Mariotti ( regista e saggista), Massimo Nardin ( regista e sceneggiatore).
Il primo spazio della rassegna è stato dedicato alla proiezione dello spot, ideato dal dott. Pietro Saccucci e realizzato dall’Ospedale S. Filippo Neri e dall’Asl Roma 1, con il sostegno di Tulipani di Seta Nera, sulla campagna di depressione post- partum: “una diagnosi precoce per un intervento efficace”.
Il Direttore Generale ASL Roma 1, Angelo Tanese, è stato premiato da Paola Tassone, con una menzione speciale per il suo impegno sociale e sanitario.
I primi due corti ad essere proiettati, L’ultimo ninja di Mattia Riccio e il documentario Bettina di Erica di Lisio, sono stati entrambi seguiti da alcuni minuti di approfondimento con le domande rivolte dalla conduttrice e il commento dei giurati Catello Masullo e Franco Mariotti.
Tra gli ospiti più applauditi della kermesse - che da anni coglie la diversità nei suoi molteplici aspetti positivi, lasciando in chi vi partecipa uno spunto di riflessione oltre che un arricchimento culturale - Loretta Goggi che, assieme a sua sorella Daniela, ha ritirato il riconoscimento “Testimonial Sorriso Diverso” e presentato il cortometraggio “Sogni”. Il regista, Angelo Longoni, ha invece ottenuto il premio “Sorriso diverso”. Lo stesso riconoscimento è stato assegnato al fuori concorso “9 su 10” di Andrea Baroni. Delle due successive proiezioni, Tutti i numeri hanno un nome di Diego Monfredini e del cortometraggio Due volte di Domenico Onorato, la prima ha ricevuto da Franco Mariotti, regista e documentarista, il riconoscimento “Miglior Documentario”. Dopo la visione del corto in concorso “La goccia e il mare” di Daniele Falleri, il maestro Vince Tempera ha premiato il finalista “Apri le labbra” di Eleonora Ivone per le “Migliori musiche” .
A chiudere la giornata, ricca di importanti interventi e di una significativa varietà di pellicole, la proiezione di “Processo a Rocco Chinnici” di Marco Maria Correnti: al regista è stato consegnato il premio “Sorriso diverso” e il pubblico in sala ha potuto assistere al video messaggio di Ficarra e Picone, produttori di questo corto dedicato all’anniversario della morte del magistrato Chinnici.
La manifestazione, però, non si è fermata qui: chiuso il sipario sull’ambito cinematografico lo si è riaperto su quello musicale, sempre all’insegna della promozione sociale e della diversità.
Protagonista della serata è stato il Premio #SocialClip e conduttrice Serena Gray.
Doverosi gli iniziali ringraziamenti al direttore Vince Tempera, ai partner RID 96.8 FM, Fenix Entertainment, Karaoke King e alla giuria #socialclip, composta dal presidente Grazia Di Michele (cantautrice) dai vice-presidenti di giuria Michelle Marie Castiello (editrice e Ceo di Rid 96.8 Fm) e Riccardo Di Pasquale (produttore cinematografico e musicale), dai giurati Gian Maurizio Foderaro (Rai Radio 1), Carolina Rey (attrice e cantante), Christian Marazziti (regista) e Nicola Vizzini(produttore televisivo).
È stato proprio il brano scritto da Grazia Di Michele e Raffaele Petrangeli, cantato con Mauro Coruzzi, Io sono una finestra, il primo videoclip fuori concorso a essere proiettato. In sala, l’intervento dello stesso Coruzzi ha creato un momento intenso di confronto, dialogo e un pizzico di ironia, coronato dalla consegna del Testimonial Sorriso Diverso da parte del direttore artistico Paola Tassone. Una dopo l’altra, si sono quindi susseguite le proiezioni dei videoclip finalisti, inframezzate dalle domande di Serena Gray: si è partiti da “Houses” di Antonio La Camera e si è proseguito con “Il lupo e la pecora” di Alessandra Testoni, “Sense of unrest” di Francesco Durante, “The habit of leaving thingshalf done” di Mirko Pascucci, “Le tue mani” di Francesco La Muro, “Dreaming” di Bernardo Migliaccio Spina, “Ad occhi aperti” di Luisa Galdo e, in chiusura, “Ridevano tutti di me” di Marco D’Andragora.
Il concorso è stato alternato a numerosi interventi ed esibizioni: tra i primi il lancio e la visione del singolo “La gente che parla” di Gabriele Lazzaro, cantato da Grazia Di Michele. Al regista è stato consegnato il premio “Sorriso Diverso”, mentre la cantante ha ricevuto dal presidente di TSN, Diego Righini, il Testimonial Sorriso Diverso.
Karaoke king ha invece animato la serata con la presentazione del concorso canoro a squadre con le esibizioni di Stella Anton (The Voice) e del Team Stadlin.
Michelle Marie Castiello, Ceo del partner RID 96.8 FM, è salita quindi sul palco per una piccola intervista e per offrire al vincitore del premio la possibilità di far trasmettere in radio la propria canzone, oltre che di essere ospite nella trasmissione radiofonica.
Tra i momenti più apprezzati c’è stato quello che ha visto l’esibizione di Pier Davide Carone e i Dear Jack, applauditi per il videoclip “Caramelle”, brano scartato durante l’ultimo Festival di Sanremo, ma valorizzato dal direttivo del Festival Tulipani di Seta nera per aver saputo trattare con tatto e sensibilità una delicata tematica come la pedofilia: Carolina Rey e Nicola Vizzini hanno quindi consegnato a Carone e Cantarini il Testimonial Sorriso Diverso.
Nel finale di serata si è sciolta finalmente la tensione: sul palco sono stati chiamati i quattro vincitori, premiati rispettivamente per: “Miglior regia”, Ad occhi aperti di Valentina “NanàPetrossi, regia di Luisa Galdo; “Miglior soggetto”, Ridevano tutti di me di An To feat. Massi, regia di Marco D’Andragora; “Miglior testo”, Sense of Unrest di Emanuele Durante, regia di Francesco Durante e “Miglior Videoclip”, Houses di Soren, per la regia di Antonio La Camera. Riccardo di Pasquale è quindi salito sul palco per la firma del contratto tra il vincitore e Fenix Enterteinment, con cui è stata assicurata la produzione del videoclip; un altro contratto è stato firmato dai quattro finalisti con Karaoke King. Con la chiusura del premio si è conclusa anche la prima giornata di questa XII edizione.