Cortometraggi Fuori Concorso

XIV Festival TSN - Premi e motivazioni

PREMIO SORRISO DIVERSO
MENZIONE SPECIALE a "DISTANZA ZERO"

regia di Pier Glionna

Visualizza il premio

 

Per aver saputo scavare con una regia sensibile e con grande talento narrativo i momenti di vita di un rider diviso tra un lavoro iniquo, l’alienazione di chi non realizza di essere calpestato, gli affetti, gli amori e la vita di tutti i giorni.

Il cortometraggio, in pochi minuti, riesce a offrire spunti di riflessione su un importante tema, quale la condizione di disparità sociale, di potere contrattuale ed economico fuori controllo delle nuove figure lavorative. Con semplicità, questo racconto ritaglia un frammento di vita, facendo di esso il mezzo principale con il quale restituire l’umanità a chi rischia di essere trasformato in un numero, svelandone la storia.

PREMIO SORRISO DIVERSO MENZIONE SPECIALE "HO DISEGNATO GLI OCCHI AL MIO PALLONE"

regia di Riccardo Trentadue

Visualizza il premio

Per aver indagato le conseguenze della sospensione delle attività sportive, ricreative e ludiche, sui giovanissimi, durante la quarantena.

Con uno sguardo registico che si accosta con delicatezza alle vite dei ragazzi e attraverso la voce di una psicologa e due allenatori che ci guidano nel loro mondo, l’opera, più di ogni altra cosa, ci ricorda che il traguardo dei sogni, come quello della felicità, può essere tagliato solo se si trova la forza di continuare a correre per raggiungerlo.

PREMIO SORRISO DIVERSO
MENZIONE SPECIALE a "MAMAVILLE"

regia di Irmak Karasu

Visualizza il premio

Per la cura di un dettaglio iperrealistico, rispettoso dei silenzi e dell’impenetrabilità dei protagonisti, che compone il ritratto vivido, mai edulcorato, dell’estate di un’adolescente in vacanza da sua nonna.

Sulla scia di un’impronta registica attenta alla prospettiva femminile, al confronto tra le generazioni e alla maturazione di un’identità e di desideri ancora indefiniti, Mamaville, con delicatezza, mostra scorci non solo di posti fisici ma anche di luoghi dell’anima.

PREMIO SORRISO DIVERSO MENZIONE SPECIALE a "OLTRE" – OLTRE IL PREGIUDIZIO / OLTRE LA DISABILITÀ

regia di Ari Takahashi

Visualizza il premio

Per la capacità dimostrata nel mettere in luce non soltanto le difficoltà che separano le persone con disabilità dalle persone normodotate, ma anche la via per superarle.

Il cortometraggio dimostra l’urgenza di costruire un terreno comune di dialogo che abbatta, oltre alle barriere fisiche e sensoriali, anche i pregiudizi e l’incomprensione che allontanano le persone con disabilità dalla comunità, dalla realtà lavorativa e da un autentico contatto con il prossimo.

PREMIO SORRISO DIVERSO
MENZIONE SPECIALE a "TROPICANA"

regia di Francesco Romano

Visualizza il premio

Per aver rappresentato con un realismo fotografico un episodio estratto dal vivere quotidiano di una giovanissima famiglia, con uno sguardo prolungato sul rapporto tra padre e figlio.

La gioia del piccolo Maicol che spera di poter acquistare la maglietta del suo calciatore preferito, diventa presto la fonte della sua prima delusione nei confronti di quella complicità apparentemente inattaccabile. Uno spaccato di fragilità e disillusione che non si esime dalla critica verso il mondo delle scommesse e del gioco d’azzardo e che sa raggiungere il cuore del pubblico con un linguaggio toccante.